Il Baggiolo ENG

Siamo una buona storia di montagna

Siamo una buona storia di montagna, raccontata da due generazioni di una grande famiglia dell’Abetone, località dell’Appennino Tosco-Emiliano.

Produciamo a 1400 metri di altitudine succhi, composte, salse, liquori a base di frutta, nei quali mettiamo tutto il nostro amore per la natura ed una vita sana, ed il legame con il territorio che ci contraddistingue.

Abbiamo dentro qualcosa che ci spinge ad un rapporto vero con tutti i nostri clienti. Rispondiamo personalmente ad ogni richiesta, dai messaggi sui social agli ordini telefonici.

Molti dei clienti che cercano i nostri prodotti nei supermercati e nei negozi specializzati, ci hanno conosciuti di persona, venendo a trovarci sulle montagne per praticare sci, trekking, passeggiare e mangiar bene.

Possiamo affermare con orgoglio che il Baggiolo non è solo un’azienda montana: è anche una famiglia, una comunità, un modo di vivere.
Marilena
Il Baggiolo

La nostra storia

Storie di bosco e di brughiera

L’Appennino è da sempre terra di confine, non solo in senso geografico. Vivere sopra i 1000 m. di quota significa cambiare prospettiva. Il rispetto per la natura, la passione per la terra, la ricerca di una vita sana e di un’alimentazione naturale sono sentimenti che in montagna sono più forti, più tenaci.

Ovunque, i paesi di montagna sono terre di avventure e grandi storie di famiglia. Qui all’Abetone, i boschi e le cime innevate raccontano di grandi campioni di sci, ma nelle brughiere di alta quota, il protagonista indiscusso delle storie è il mirtillo nero selvatico, che da sempre qui si raccoglie in gran quantità.

Inizia così, a 1400 metri di quota, la storia del Baggiolo, con Leandro e Marilena che negli anni ’80 aprono un piccolo laboratorio per trasformare i frutti del sottobosco. Comincia la produzione delle prime confetture e dei succhi, seguendo le ricette tramandate di generazione in generazione, spesso lasciate dai villeggianti inglesi dell’800 che frequentavano le montagne dell’Abetone.

In poco tempo l’azienda cresce e altri membri della famiglia entrano a far parte dell’avventura. Prima Cosetta e Alessandro, poi Lorenzo e Olivia. Grazie alla loro passione, alla voglia di imparare e di sperimentare nuove strade, nascono ricette innovative e si allargano i confini delle vendite. Nuovi spazi si aggiungono al piccolo laboratorio; l’acquisizione di nuovi macchinari permette una maggiore produzione, così Il Baggiolo riesce oggi a soddisfare anche le esigenze della grande distribuzione organizzata, pur continuando a distribuire i propri prodotti anche in negozi specializzati. L’immagine dell’azienda è da sempre legata all’Abetone e nel tempo è diventata un simbolo di questa terra.